Fondazione Torre di Corneliano D'Alba ONLUS

Con il contributo
Comune di Corneliano d'Alba
INFORMATIVE

Informativa 1 - 2020

18/05/2020

Ai sigg. Soci Fondatori,
Ai sigg. Soci Benemeriti,
Ai sigg. Amministratori,
Ai sigg. Revisori dei Conti,
Ai sigg. Amici della Torre,
Ai Responsabili di settore.

Buon giorno a tutti,
sperando di trovarVi in buona salute, iniziamo con l’aggiornamento a proposito della campagna “Adotta uno scalino”. Dall’ultima informativa ad oggi sono pervenute tre sottoscrizioni, da parte della Associazione Pensionati ed Anziani di Corneliano d’Alba e da due privati cittadini cornelianesi. La Fondazione li ringrazia per la generosità, come esprime riconoscenza all’Ordine dei Cavalieri di San Michele del Roero per la donazione di € 500,00 ed al Comune di Corneliano d’Alba per lo stanziamento di un contributo straordinario di € 1.500,00. Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di intitolare un gradino rispettivamente all’Ordine ed al Comune. E’ prossima la realizzazione delle ultime targhette da apporre agli scalini, che sono già state pubblicate sul sito web della Fondazione.

Sempre a proposito di benefattori, ai quali la Fondazione è riconoscente, l'Albo dei “Soci benemeriti” è stato aggiornato per il 2020, con un risultato che è andato al di là delle aspettative: agli aderenti dello scorso anno, che hanno rinnovato tutti la propria iscrizione, se ne sono aggiunti altri quattro.
A riguardo dell’adesione alla speciale categoria, è avvenuta una proroga dei termini dal 30 marzo (data prevista dall’apposito regolamento, consultabile anche sul nostro sito web) al 30 aprile, stabilita dal Consiglio di Amministrazione per favorire le persone intenzionate in questo periodo di comune difficoltà, causata dalla diffusione del coronavirus.

L’emergenza covid-19 ha imposto la sospensione degli accessi al sito su appuntamento, a tutela della salute dei visitatori e degli accompagnatori. La Fondazione si scusa pertanto di non aver potuto accettare le richieste di visite pervenute e coltiva la speranza di poterle di nuovo autorizzare, naturalmente in assenza di cantiere e previa l’adozione di prudenziali misure di sicurezza.

Non essendo in grado di prevedere l’evolversi della situazione legata alla pandemia e le relative normative che entreranno in vigore, purtroppo non ci è stato e non ci è per ora possibile stendere il calendario delle aperture per i mesi estivi.
Ci impegniamo tuttavia, quando le autorità competenti decideranno le linee guida per la riapertura dei luoghi di cultura e potremo di conseguenza organizzarci, a rendere note le date delle future aperture programmate e le modalità della loro gestione pratica, tramite il sito web, la pagina facebook (quest’ultima pubblica regolarmente le principali novità), comunicati, locandine ecc.

Per quanto concerne il materiale informativo cartaceo, distribuito attraverso diversi canali, è in corso l’aggiornamento del depliant della Torre, che verrà presto ristampato in diverse lingue, tra le quali l’arabo, che rappresenta la novità principale di quest’anno.

Inoltre segnaliamo con rammarico che gli eventi che pensavamo di proporre al pubblico in questi mesi sono stati annullati per i motivi noti a tutti.
Nel mese di febbraio, abbiamo preso contatti con alcune associazioni in vista di future collaborazioni, che siamo fiduciosi di poter concretizzare nel corso di quest’anno; tra esse l’Associazione culturale torinese Speculum Historiae e la Pro Loco di Corneliano d’Alba.
A quest’ultima la Fondazione ha rinnovato l’adesione per il 2020, come all’associazione culturale Giulio Parusso, all’associazione Italia Nostra ed a Turris.
Ricordiamo infine che la Fondazione continua a far parte della Associazione Valorizzazione Roero.

Le restrizioni per il contenimento dei contagi da covid-19 hanno rallentato l’attività della Fondazione anche rispetto ai lavori previsti al sito per la primavera.
Infatti gli importanti interventi programmati al monumento non hanno potuto essere realizzati nei mesi di marzo e di aprile, mentre i successivi allentamenti delle misure disposte dalla Regione Piemonte consentiranno l’inizio lavori nel mese di maggio.
Eseguiti da operai su fune sono finalizzati all’allontanamento dei volatili, che ovvierà ai disagi e ai danni sotto gli aspetti igienici e conservativi.
L’operazione permetterà la rimozione del telone che era stato posizionato provvisoriamente pochi metri al di sopra del secondo soppalco, a protezione delle prime due rampe di scale dai piccioni e dai loro escrementi.

Nei primi mesi del 2020 erano stati invece completati i costosi interventi di pulitura del sentiero, del pianoro ecc. e la messa in sicurezza del sito resisi indispensabili in conseguenza alle eccezionali precipitazioni autunnali dello scorso anno.

Per quanto concerne i suddetti danni, la Fondazione ha intrapreso la strada della richiesta di un indennizzo alla Regione Piemonte, avanzata a fronte della presentazione di una documentazione accurata.

A sostegno delle spese necessarie per la continuazione dei lavori previsti nel progetto, gli architetti dello studio Momo hanno lavorato alacremente per la partecipazione ai bandi indetti dalle Fondazioni della Compagnia di San Paolo e della CRC; a riguardo invece del bando della Fondazione CRT, uscito da poco tempo, stiamo verificando il possesso dei requisiti necessari per essere ammessi.

Facciamo infine presente che la riunione del Consiglio di Amministrazione fissata per fine marzo, che portava tra i principali punti dell’o.d.g. il rinnovo del Consiglio stesso, del Collegio dei Revisori dei conti e del Tesoriere e l’approvazione del bilancio consuntivo, è stata rinviata a data da definirsi.
Delle conclusioni della riunione, Vi daremo conto nella prossima informativa.

A tutti gli Amici un cordiale saluto e un arrivederci (speriamo) a presto!

Corneliano d'Alba, 14/05/2020

Il Presidente
Alessandro Torreri
La Segretaria e Coordinatrice del gruppo “Amici della Torre”
Monica Castagnotto